logo-wdg

Norma SIA 385/1 rielaborata

La revisionata norma SIA 385/1 «Impianti per l'acqua calda sanitaria negli edifici – Basi generali e requisiti» è in vigore dal mese di novembre 2020 e sostituisce l'edizione 2011.

Le novità riguardano soprattutto le esigenze in materia d'igiene, ora adeguate alle più recenti scoperte scientifiche. Ulteriori adattamenti riguardano il circuito idraulico e la stratificazione nell'accumulatore, le prescrizioni d'isolamento per gli accumulatori, l'isolamento termico di condotte, i sifoni termici e la produzione di acqua calda sanitaria per mezzo delle pompe di calore.

La norma rielaborata include inoltre alcune precisazioni relative alle temperature. La temperatura minima di 55 °C deve ora essere mantenuta in tutte le alimentazioni dell'acqua calda sanitaria, in altre parole anche nei sistemi basati sulle pompe di calore e nell'ambito dell'impiego di stazioni di produzione dell'acqua calda sanitaria. La temperatura dell'accumulatore deve essere calcolata dal progettista in funzione delle perdite di calore delle condotte mantenute in temperatura. È stato pure incluso, come novità, il preriscaldamento negli impianti solari o il recupero del calore.

Vai al sito web della SIA
[5b5fc28]